Tag

Serie A

Ricerca

Moduli a specchio, ma diverse interpretazioni e differenti giocatori. Prendiamo i tre di centrocampo: Milinkovic-Savic, Leiva e Luis Alberto da una parte; Barella, Brozovic e Vecino dall’altra. Nella conta di chi fa il falegname, nel senso fisico, e di chi invece fa l’artigiano, che quel legno lo lavora con delicatezza, non c’è stata storia: Lazio avanti di almeno un uomo in mezzo al campo, la stessa lunghezza del risultato finale.

Centrocampista roccioso, di sostanza; uno di quelli che a tutti i mister farebbe piacere avere in rosa. Nicolò Barella è una delle più belle realtà del calcio italiano e oggi spegne 23 candeline. 23 come il numero di maglia che ha all’Inter. Ma come è arrivato alla Scala del calcio? Il cagliaritano di tappe ne ha bruciate parecchie… ripercorriamole tutte.

Le luci e ombre che hanno caratterizzato la vita di Gigi Buffon sembrano essere lo specchio del bianco e nero a cui ha legato e continuerà a legare la sua carriera. La parola “ritiro” non è infatti ancora nel suo vocabolario, visto l’ormai certo rinnovo con la Juventus fino al 2021.

Ma andiamo subito a scoprire 7 (come i rigori neutralizzati col Parma) curiosità su uno dei portieri più iconici della storia del gioco. Guanti alla mano: si parte.

Top