Tag

Serie A

Ricerca

Ormai si tratta di un’affermazione più che constatata: la scuola nerazzurra di Bergamo continua a produrre giocatori d’alto livello, con l’Atalanta che si è consolidata negli ultimi anni come una vera e propria fucina di fuoriclasse. Uno di questi è indubbiamente Robin Gosens, perciò perché non andare alla scoperta di qualche aneddoto su di lui? Ecco a voi 8 curiosità sul tedesco della Dea, come il numero di maglia che fa impazzire il tifo atalantino sulla fascia sinistra.

Il vostro credo calcistico, quando si parla di figure come la sua, conta relativamente. Aggiungete, all’avversità per le righe bianconere, magari anche della sana vecchia rivalità con i cugini d’oltralpe; tutto lecito, certo, ma altrettanto fuori luogo: Le Roi ti fa innamorare del pallone anche se in quel 9 luglio 2006 non hai tifato per i dieci davanti a Barthez. Andiamo a scoprire le 10 (e quante sennò?) migliori curiosità su uno dei francesi più forti passati nel nostro campionato: Michel Platini.

(Specialmente) se siete tifosi del Milan o della Roma, vi sarà sfuggito ben poco di uno dei laterali destri brasiliani più determinanti dell’era moderna. Né Maicon né Dani Alves, che abbiamo visto rispettivamente nella Milano nerazzurra e nella Torino bianconera: parliamo di Marcos Evangelista de Moraes, meglio noto come Cafu. Ecco a voi 6 curiosità che (forse) non sapete sul Pendolino.

Sono passati ormai 10 anni da quella notte magica: con una doppietta in finale di Champions, el principe Diego Militodiventa re” (telecronaca Massimo Marianella) e spezza un incantesimo lungo ben 45 anni. L’Inter è sul tetto d’Europa, per la terza volta nella sua storia. Ma mentre i nerazzurri portano in trionfo la coppa dalle grandi orecchie, terzo ed ultimo tassello del puzzle del Triplete, José Mourinho scoppia in lacrime: il suo futuro non è a Milano, ma lì, al Santiago Bernabeu. Il portoghese è convinto di aver portato il club su un altro livello e che, indipendentemente da chi si sarebbe seduto in panchina, sarebbero arrivate altre vittorie. Non è andata proprio così…

Il 15 maggio 2016 “Totò” Di Natale giocava la sua ultima partita segnando l’ultimo gol con la maglia dell’Udinese, prima di appendere le scarpe al chiodo e lasciare un vuoto incolmabile in milioni di appassionati. Rendiamo il giusto omaggio ad uno degli attaccanti più forti ad aver calcato i campi di Serie A nel nuovo millennio.

Top