fbpx
Categoria

EXTRA-CAMPO

Categoria

Più di 6500 morti per la costruzione degli stadi. Omosessualità illegale. Stupri che spesso conducono a una condanna della donna che denuncia la violenza per adulterio (reato Zina, che nel diritto islamico riguarda le relazioni sessuali illecite), punito con fustigazione o incarcerazione. Sfruttamento disumano della manodopera da India, Nepal, Bangladesh, Pakistan e Sri Lanka. L’incarcerazione durata due giorni di Halor Ekeland e Lokman Ghorbani, giornalisti danesi che indagavano sulle condizioni in cui si trovavano a lavorare i migranti nel paese. L’app di tracciamento “Hayya”, obbligatoria per chiunque solcherà i confini del Qatar, che consente una sorveglianza “orwelliana” da parte del governo e un controllo senza limiti dei dispositivi su cui viene scaricata. I dubbi sulla logistica: tra alloggi non pronti, mancanza di personale, e la necessità di ospitare un milione di tifosi da tutto il mondo in uno stato che vanta una popolazione indigena di soli duecento mila qatarini. I climatizzatori interni agli stadi -costruiti per ovviare al cima torrido- che produrranno un enorme costo ambientale.

Top