Castillejo, per la sua personalità, il suo tipo di gioco e le sue caratteristiche mi incuriosisce più di tutti. Credo potrà essere una gran sorpresa.

Parole di quest’estate, di tale Paolo Maldini. Uno che sicuramente in casa Milan quando apre bocca non lo fa mai per caso.

Pregi e difetti di Samu Castillejo

Samu è arrivato nel nostro calcio tra più di qualche perplessità. Fisico esile, carriera non certo brillantissima visti gli ormai 25 anni (che non sono tanti, ma ormai neppure così pochi nel mondo del calcio), e i soliti dubbi legati alla possibilità di uno spagnolo di emergere in un campionato come il nostro, diametralmente opposto da quello giocato dall’altra parte dei Pirenei.

Eppure in Spagna ne parlavano bene, esaltavano le sue doti da funanbolo e mostravano fiduciosi i numeri della sua ultima stagione al Villareal: oltre 40 occasioni da gol create per i compagni e più di 100 dribling tentati. Coraggio e lettura dell’azione insomma Castillejo aveva già fatto intendere fossero il suo pane quotidiano.

Cresciuto calcisticamente nelle giovanili del Malaga, con il quale tocca il campo dei professionisti a 19 anni il 29 agosto del 2014, è poi con il Villareal nelle tre stagioni successive che riesce a mostrare tutte le sue doti migliori.

Il gol non è sicuramente tra le sue skill principali, appena 11 le reti messe in bacheca nel periodo di militanza tra le fila dei sottomarini gialli, ma è un giocatore fondamentale per i ritmi e gli schemi d’attacco della sua squadra.

Samu Castillejo Milan - Riserva di Lusso

Una saetta tra le fila dei diavoli

Come già detto il passaggio al Milan è arrivato con non poche perplessità, un avvio di stagione non semplice della squadra (non per colpa sua, certo), e quella continuità mai acciuffata. Complice un Suso che nel periodo più difficile della stagione ha continuato a mostrare le sue armi migliori lasciando poco spazio alle riserve.
La nostra sorpresa della settimana porta il nome di Samu Castillejo anche in virtù di questo. Con Suso infortunato la chance era troppo ghiotta per farsela scappare e Samu ha risposto all’appello di mister Gattuso con un gol e un assist che hanno incantato i tifosi.

Speriamo siano l’inizio di un brillante finale di stagione.

In bocca al lupo, Fideo Andaluso.

Samu Castillejo con bandiera Milan a San Siro da piccolo - Riserva di Lusso
Samu Castillejo con la bandiera del Milan di fronte a San Siro da piccolo, prima che il suo sogno diventasse realtà.

Sorpresa della settimana - Riserva di Lusso

Autore

Cresciuto a suon di pizza, calcio e fogli sparsi sulla scrivania. Amo in egual misura il rumore delle dita che battono sulla tastiera e il turno infrasettimanale, il boato allo stadio dopo un gol e il tè a casa durante gli anticipi delle 18.

Lascia un commento