Chi l’avrebbe mai detto? Quello “decisivo solo in B”, quello che non avrebbe mai risolto le sorti del Cagliari, ora che il reparto offensivo dei sardi viene retto dal Cholito Simeone, beh, ci ha messo la zampata fondamentale. O meglio, una capocciata su cui Audero non può fare molto.

Consapevole della prestazione scarna del suo numero 99, Rolando Maran si gioca la carta del parmense al terzo minuto di recupero: toglie un 9 (letteralmente, dalla maglia), ne mette un altro, puntando sulla voglia di spaccare il mondo che, probabilmente, ha accumulato fin dal suo arrivo in Sardegna nel luglio 2018. E bam: Pellegrini pennella un Monet e Cerri finisce l’opera con un’incornata alla Didier Drogba in finale di Champions contro il Bayern Monaco.

Alberto Cerri e un colpo di testa che sa di rivincita

Lo scorso anno, Cerri aveva marcato il tabellino solo in Coppa Italia, contro il Chievo; in campionato, invece, oscurato dall’ombra di Pavogol, per lui 0 reti in 15 presenze. Nonostante ciò, Maran ha deciso di non lasciarlo partire dalla Sardegna e lui ha dovuto ripagare questa fiducia.

L’altra faccia di questa medaglia, che finora abbiamo visto trasmettere solo ottimismo, è quella che raffigura Giovanni Simeone, il 9+9 del Cagliari delle meraviglie: il Cholito non ha partecipato in nessuna delle azioni da gol nella serata di ieri, e i tre punti sono arrivati solo una volta che è uscito dal campo. Forse ci si aspettava qualche gol in più dall’argentino, al momento offuscato dalla presenza di uno straripante Joao Pedro, che alla 14a giornata è ad una rete dalla doppia cifra: mica male.

Oggi, però, la scena non se la prende nè l’argentino nè il brasiliano. Dopo 363 giorni di astinenza, Alberto Cerri torna al gol e il Cagliari vola in zona Champions League, appaiato alla Roma: la rivelazione del campionato può contare su una nuova rivelazione.

cerri riserva di lusso
Foto Repubblica

Shop riserva di lusso

—————————————————
PER NON PERDERE NESSUNA NOSTRA
INIZIATIVA O ARTICOLO
CLICCA QUI E UNISCITI
AL NOSTRO CANALE TELEGRAM!
—————————————————
GIOCA CON NOI A:
INDOVINA IL GOL
TITOLARE O RISERVA? (da merc)
—————————————————

Autore

Classe 2000. Il classico nome romano per un pavese di origini calabresi; geografia a parte, aspira a guadagnarsi da vivere raccontando le storie degli sport che ama, dal calcio al basket. È destinato a soffrire: tifa Inter.

Lascia un commento

Top