Per favore disattiva Ad Block per continuare a navigare su questo sito.

Nelle ultime settimane, con lo stop dei maggiori campionati europei, e delle strettissime regole del decreto atto a porre rimedio alla diffusione del Coronavirus, sempre più persone si sono rifugiate nei videogiochi, e qual è il modo migliore per porre rimedio alla mancanza di calcio giocato, se non il calcio virtuale?

In questo ambito, nulla è meglio di Fifa 20 e la modalità denominata “Ultimate Team”, la fatica più famosa di Electronics Arts. Il concetto alla base di questa modalità è molto semplice: costruire la propria squadra di sogni con delle vere e proprie figurine virtuali, differenziate tra loro con dei colori che ne indicano la rarità. La nostra “mini-guida” vi porterà a costruire la migliore squadra possibile (senza spendere follie) con soli giocatori della nostra amata Serie A.

N.B. Alcuni giocatori sono costosi ma non riteniamo folli quelle spese considerato che a questo punto della stagione la possibilità di farmare è alta. Nondimeno, i dati forniti da FIFA indicano che mediamente un utente spende almeno 100 euro all’anno in crediti.

FUT 20 Serie A: il modulo

Il modulo che andrà a rappresentare l’ossatura del nostro “dream team” della Serie A è il 4-3-1-2. La difesa a quattro ci conferirà una buona solidità difensiva, mentre i tre centrocampisti, insieme al trequartista avranno compiti sia difensivi che offensivi. A concretizzare poi, possiamo disporre di due punte, in uno che è (al momento) tra i migliori moduli di Fifa 20. Tra le istruzioni tattiche che andremo ad impartire ai nostri giocatori, ci sono le istruzioni di “rimanere sempre dietro” ai due terzini, quelle di contribuire esclusivamente alla fase difensiva al mediano, e la libertà di partecipare all’attacco per il centrocampista di destra. Il trequartista sarà libero di svariare, mentre gli attaccanti non dovranno partecipare alla fase difensiva.

FUT 20 Serie A: la difesa

Per il ruolo del portiere, uno dei migliori a cui affidarci è senza dubbio Samir Handanovic “EL”: in base ai risultati dell’Inter nella competizione Uefa infatti, le sue statistiche (già decisamente alte) potrebbero infatti aumentare ancora. Come terzino sinistro abbiamo invece Dalbert della Fiorentina, nella versione ottenibile dalle sfide del gioco. Affianco a lui ci saranno Luiz Felipe “Future Stars” e De Ligt “Toty”, una coppia in grado di garantirci velocità e fisico per contrastare qualsiasi attaccante. A destra invece, la nostra scelta andrà a ricadere su Hateboer  “Shapeshifters”, un terzino destro in possesso di fisico e velocità.

FUT 20 Serie A: il centrocampo

Quello del centrocampo è il ruolo più importante di tutta la squadra: c’è bisogno infatti di un buon mediano in grado di fornire “lavoro sporco”, di un coprimario in grado di diventare a necessità anche mezz’ala e di un centrocampista con un buon passaggio. Per questo, le nostre scelte sono ricadute su Tonali “Future Stars” in cabina di regia e Allan “UCL” a sinistra, mentre come mezz’ala abbiamo scelto Nainggolan “Headliners”. Il ruolo di trequartista andrà invece a Luis Alberto, sempre in versione “Headliners”.

FUT 20 Serie A: i bomber

Il reparto offensivo, ovvero quello che dovrà portare a casa i sudatissimi goal, sarà composto da due giocatori che nella realtà non dispiacerebbe poterli vedere assieme: stiamo parlando di Ante Rebic versione “FUTmas” e del “gallo” Andrea Belotti, riproposto nella versione “Sfida del mese” in versione decisamente potenziata.

Autore

In piena adolescenza, momento della crescita, ha visto giocare ed esultare gente come Meghni e Vignaroli, cosa che gli ha permesso di forgiare un carattere di ferro. Arrugginito però. Attualmente scrive e collabora con varie testate come "lanotiziasportiva" e "laziocrazia".

Lascia un commento

Top