......................................................................................................................................................................................<

Prime uscite stagionali per le big d’Italia e per i rispettivi, nuovi, allenatori: Sarri e Conte, subito agli opposti. Dal bianco al blu, dalla ricerca del bel gioco all’estremizzazione della pragmaticità con una sola cosa in comune…la difficoltà nel disputare buone partite in questa nuova edizione dell’ICC. La noia regna suprema, le emozioni vengono soffocante dall’umidità orientale e la partita si risolve grazie a un autogol e a un tiro deviato.

Non sono da meno Milan e Fiorentina che steccano agli esordi: sonoro 3 a 0 rimediato dai viola, ancora fermi sul mercato e con una rosa tutta da decidere. Il caso Chiesa, Saponara in partenza, il vuoto lasciato da Veretout e Vitor Hugo. Commisso e company sono chiamati a prendere in mano la situazione al più presto, cercando di costruire una squadra in grado di attaccare le prime otto/nove posizioni. Il Torino, di cui vi abbiamo parlato settimana scorsa, è l’unica nota positiva della settimana: 3 gol al Debrecen e un piede nel prossimo turno d’Europa League.

Sulle orme di Christian Eriksen

La Danimarca sforna un nuovo talento, un nuovo fantasista pronto a conquistarsi i palcoscenici più ambiti d’Europa e subito si fa il nome di Eriksen. Il paragone non calza, caratteristiche troppo diverse l’un l’latro: Christian preferisce le geometrie e gli assist, Skov Olsen i gol e il mettersi in proprio.  La tendenza a mettere pressioni a giovani emergenti è ormai un must, ma Andreas, in via del tutto eccezionale, sembra non sentirle:

Ho incontrato Mihajlovic quando sono venuto la prima volta e ho fatto una scommessa con lui: che il mio sinistro era meglio del suo.

Tanti, forse troppi i gol segnati alla sua prima stagione da professionista: 26 in 44 presenze complessive. Giocando da esterno. A 18 anni. Frenate l’entusiasmo, ci sono delle grandi macchie in questo curriculum da favola: la competitività del campionato danese, le marcature non proprio attente e le autostrade su cui poter sfrecciare in solitaria. L’approccio con la Serie A sarà duro, ma il calcio propositivo del Bologna sembra pensato per lui.

skov olsen riserva di lusso

Skov Olsen-Bologna, connubio perfetto?

Il colpo della settimana

In una settimana di calciomercato piuttosto tranquilla, passa quasi in sordina il nostro acquisto della settimana: Eljif Elmas. Il macedone arriva a Napoli su espressa richiesta di Ancelotti, rimasto folgorato dalle qualità del ragazzino. Rimane da capire come e quanto spazio riuscirà a ricamarsi in un centrocampo affollato da tanti talenti e un mastino irremovibile. La carta d’identità segna 1999, la personalità in campo ’89.elmas riserva di lusso

Giocatore da due tocchi, dribbling e verticalizzazioni. Carletto vuole aumentare i giri nella metà campo avversaria, una circolazione più veloce e più imbucate: Elmas è perfetto per questo. Sorvolando l’identikit, arriviamo alle cifre. 15 milioni per averlo e quinquennale da un milione all’anno per blindarlo. Operazione che, dal punto di vista finanziario e tecnico, si merita il premio settimanale. Segnatevi il nome e preparatevi a farvi stupire da un Ruiz bis…

Facciamo il punto: chi va e chi viene

Niente “vecchietti” in cerca di vittorie e rivincite, ma tanti colpi inaspettati che trasformeranno il volto dei vostri amati club.  Sliding-doors a Milanello: dentro Rafael Leao, fuori Cutrone in direzione Wolverhampton. Fondamentalmente mai preso in considerazione da Giampaolo, viene “tagliato” per soli 18 milioni più bonus. Scelta forte e dolorosa che sembra privilegiare il solito prodotto esotico, scommettendo la bellezza di 30 milioni su un classe ’99 che vanta 26 presenze (condite da 8 gol) in Ligue 1.

L’Hellas puntella la difesa con l’arrivo dell’esperto Bocchetti, di ritorno dalla fredda Mosca.La Spal libera Schiattarella e ufficializza Di Francesco: futuro da post Lazzari o compagno di reparto di Petagna? Pedro Obiang torna in Italia e raggiunge De Zerbi in un Sassuolo sempre più compatto e completo in tutti i reparti. Quali siano le ambizioni di Squinzi non ci è dato saperlo, ma ora la rosa è veramente di alto livello. Continua la telenovela Dzeko-Inter, mentre la Juve si inserisce nell’affare Lukaku. Qualche news per concludere: Rog riparte da Cagliari, il Genoa acquista Cassata e l’Udinese ufficializza Nestorovski.

Autore

Classe ’95, laureato in scienze della comunicazione, un passato tra basket e calcetto. Scarsi risultati nel primo, un campionato vinto nel secondo. Dalla Tribuna, ma con tanta passione. È passato “dietro la scrivania” un paio d’anni fa in cerca di risultati migliori.

Lascia un commento

Top